Cantarino – Comune di Sassoferrato (AN) – Marche

Cantarino
Cantarino

Cantarino è un ex villaggio minerario che si trova nel comune di Sassoferrato anche se il comune più vicino (6 km) è Pergola (PU – Marche  – Italia).
Il villaggio è sorto nei primi anni del ‘900 per opera della Montecatini per fornire alloggio ai minatori della miniera di zolfo di Vallotica (altro luogo sconosciuto e  interessante). A pochi chilometri c’è anche la miniera di Cabernardi e la Raffineria di Bellisio Solfare.
Storia a parte, arrivando a Cantarino dalla parte di Bellisio Solfare, ci si trova davanti una larga via con due file di casette basse e disposte in modo simmetrico. In fondo alla via si erge un bel palazzo di tre piani colorato di giallo, con finiture rosso mattone e persiane verdi; tra questo e la larga via di casette simmetriche c’è una doppia scalinata che conduce ad una specie di terrazza con balaustra d’altri tempi che da su Piazza Mezzena.
Sotto la terrazza ci sono tre archi, due panchine, qualche vaso di gerani e una fontanella.
A me questo quadretto, soprattuto arrivandoci in un assolato mezzogiorno estivo, magari a piedi o in bici (il silenzio in certe situazioni è fondamentale!),  ha sempre ricordato un paese del sudamerica, di quelli che si vedono nei film, ma forse … vedo troppo film!
All’inizio della larga via c’è una chiesetta ricavata dal dopolavoro degli operai, inaugurata nel 1998 e contenente vari “cimeli” della miniera ormai chiusa dal 1959.
Da qui oltre a godere del panorama verso Pergola e la Valle del Cesano (si dovrebbe vedere anche il mare), è possibile salire a piedi (o in mountain bike, o in fuoristrada, …) sul Monte Rotondo (chiamato anche Doglio) e ridiscendere in una o due ore (dipende da quanto vi piace guardare il panorama), dall’altra parte fino al paese di Rotondo e il Santuario del Cerro.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...